Sabato 2 novembre al Teatro comunale di Belluno, riflessioni sul rapporto tra uomo e natura

Il card. Parolin a Belluno a un anno dalla tempesta “Vaia”

Incontro con il Segretario di Stato Vaticano, che nel pomeriggio celebrerà nel cimitero di Fortogna

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

A un anno dagli eventi meteorologici che hanno duramente colpito il territorio bellunese, Provincia di Belluno e Comune di Belluno organizzano il convegno “A un anno dalla tempesta Vaia. Riflessioni sul rapporto tra uomo e natura”, con la presenza del card. Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano.

L’incontro si terrà sabato 2 novembre, alle 10.00, al Teatro Comunale di Belluno. Interverranno Jacopo Massaro, sindaco del Comune di Belluno; Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno; Gianpaolo Bottacin, assessore all’Ambiente e Protezione Civile della Regione Veneto e mons. Renato Marangoni, vescovo di Belluno-Feltre. Nel corso dell’incontro verrà proiettato un estratto di “Comealberi”, il cortometraggio del laboratorio Inquadrati del Centro di Servizi per il Volontariato di Belluno, che racconta proprio i giorni della tempesta Vaia.

«Siamo estremamente onorati di poter accogliere nel nostro territorio il segretario di Stato Vaticano, il card. Parolin – afferma il presidente della Provincia, Roberto Padrin -. A un anno dalla tempesta Vaia, la nostra Provincia mostra ancora i segni della devastazione, ma testimonia anche i segni della rinascita e della forza con cui il territorio ha saputo rimboccarsi le maniche. Un anno dopo rimane soprattutto il ringraziamento per la grande solidarietà dimostrata da tutti quelli che ci hanno dato una mano. Il ricordo di quei giorni è ancora vivo dentro di noi. Un ricordo duro e difficile. Ma la vicinanza portata anche dal cardinale Parolin è un dono prezioso».

«A un anno dal passaggio di Vaia, non si sono certo esauriti la spinta emotiva e il confronto che ancora oggi animano il dibattito sull’origine della tempesta e sul cambiamento climatico – le parole del sindaco di Belluno, Jacopo Massaro -. Ritengo importantissima la partecipazione a questi ragionamenti da parte di esponenti di alto livello culturale e politico come il card. Parolin, uno strettissimo collaboratore di un papa come Francesco, tanto impegnato sul fronte ambientale. È quindi un onore per me accogliere il cardinale Parolin nella Città di Belluno».

Dopo la partecipazione all’incontro al Teatro Comunale, il segretario di Stato Vaticano sarà a Longarone, per la visita al cimitero monumentale di Fortogna (ore 14.30); seguirà alle ore 15.00 la concelebrazione dell’Eucaristia.