QUARESIMA 2019 – Ritorna l’iniziativa dell’Ufficio Missionario “Un pane per amor di Dio”

«Alzatevi, andiamo!» … verso nuovi orizzonti!

Il brano tratto dal Vangelo (Matteo 26, 46) accompagnerà le nostre riflessioni e l’impegno di condivisione

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’iniziativa quaresimale
Scrive l’équipe del nostro Ufficio Missionario: «Cari amici Missionari e Missionarie (cari amici delle Missioni), “Alzatevi, andiamo!”… E’ l’invito pressante di Gesù agli apostoli a conclusione della drammatica preghiera del Getsemani, per avviarsi verso la sua Ora, quella di portare a compimento l’opera del Padre col dono definitivo della sua vita.

Il cammino della Quaresima approderà alla Pasqua di Risurrezione. Ma per arrivare a questo Giorno luminoso che non avrà più fine, bisogna passare per l’offerta della propria vita. E’ un passaggio doloroso in cui s’incrociano sulla cima del Calvario l’“Ora delle tenebre” (la cattiveria umana, la nostra infedeltà, il nostro peccato…) e l’ “Ora di Dio” (la misericordia del Signore – l’Amore).

Volendo essere fedeli alla “mappa” del Vangelo, ci ritroviamo anche noi con lo stato d’animo dei discepoli del Getsemani, spesse volte sconcertati e scoraggiati, con lo sguardo abbassato sulle tenebre dei nostri giorni…

E allora è urgente “Alzarci e andare!” Alzando lo sguardo verso i nuovi orizzonti propostici oggi dalla Chiesa. Si tratta di un passaggio “pasquale”: doloroso, ma che ci fa uscire dalle tenebre verso la Luce, ci fa gustare l’Ora di Dio, che vince sempre sull’Ora delle tenebre! Papa Francesco: “Una chiesa in uscita, aperta al rinnovamento, va preferita a una Chiesa malata per la chiusura, la rigidità delle tradizioni e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze” (Ev.G. 49)».

I progetti quaresimali
«Ecco il “Pane per amor di Dio” che propone alla solidarietà delle nostre comunità alcuni progetti prioritari, senza però escludere altri che ci vengano richiesti da voi missionari e missionarie.

  1. Venezuela – Aiuto nell’emergenza umanitaria (referente padre Sante Ronchi). Il progetto è affidato specialmente alla zona di Belluno.
  2. Messico – Monasteri contemplativi (referente suor Renata Quariglio). Il progetto è affidato specialmente alla zona dell’agordino.
  3. Sud Sudan – Una scuola per la vita dei bambini (referenti i missionari Salesiani). Il progetto è affidato specialmente alla zona di Sedico e Santa Giustina.
  4. Congo (Repubblica Democratica) – Sostegno alla vita dei Pigmei (referente padre Flavio Pante). Il progetto è affidato specialmente alla zona del feltrino.
  5. Pakistan – Aiuto agli avvocati delle Minoranze religiose (referente diacono Francesco D’Alfonso). Il progetto è affidato specialmente alla zona di Longarone, Zoldo e Alpago.
  6. Thailandia – Accompagnamento delle comunità (referente don Bruno Soppelsa). Il progetto è affidato specialmente alla zona del Cadore».

Il libretto quaresimale
«Inviamo ai missionari e alle parrocchie della diocesi il libretto per la preghiera quotidiana nella Quaresima, preparato in comunione con Verona e Gorizia, con preziose testimonianze dei giovani che hanno fatto esperienze di “uscita” di vario genere: da quelli che hanno passato qualche settimana in missione con i nostri missionari, a quelli che si sono impegnati nel volontariato anche qui».

 Il nostro dono è necessario
«Noi ci spendiamo con dedizione ma senza pretendere di vedere risultati appariscenti. Sappiamo soltanto che il dono di noi stessi è necessario… Andiamo avanti, mettiamocela tutta, ma lasciamo che sia Lui a rendere fecondi i nostri sforzi come pare a Lui (Ev.G. 279).  Con questa certezza nel cuore, “Alziamoci e andiamo!”

Buona e feconda Quaresima, con una gioiosa penitenza!»

 don Luigi Canal

 

 

Il manifesto della Quaresima 2019

Oltre che riportare lo slogan di quest’anno “Alzatevi, andiamo!”, il manifesto elenca i progetti prioritari per la Quaresima 2019. La grafica e l’immagine sono stati scelti dal direttivo del Centro Missionario per aiutare a capire l’impegno quaresimale. Il colore predominante del manifesto è l’azzurro, il colore che richiama il cielo e vuole invitare, specialmente i poveri, ad alzare lo sguardo, oltre le loro miserie, ad avere speranza. Rappresenta una giovane bellunese – tra le centinaia di giovani che in questi anni seguiti dal nostro Ufficio Missionario hanno vissuto un’esperienza in Missione – mentre si trova in mezzo alle periferie (“esistenziali”, direbbe papa Francesco), tra i “piccoli” (evangelicamente parlando), specialmente bambine (più fragili e più a rischio dei maschi). È un invito, per i poveri ma anche per noi, a non “rimanere seduti”, ovvero ad adagiarsi, a rassegnarsi, ma – come nell’immagine – a essere sempre pronti per rialzarsi… e andare! Purché siano date delle opportunità. Il missionario – sostenuto dalla comunità di origine – esce dalla sua terra, va, incontra, incrocia sguardi, si abbassa fino alla condizione dei “poveri”… per raccontare la Buona Novella e proporre: “Alzatevi”… e insieme “Andiamo”… fuori dalla periferia, verso nuovi orizzonti, sulle strade della Vita straordinaria che il Vangelo suggerisce, il Regno della Giustizia, della Pace, dell’Amore…

Edieffe

 

Libretto in PDF del periodo di Quaresima  Disponibile anche nelle parrocchie o in ufficio missionario.

Inserto dei progetti