Archivi della categoria: Un’omelia della Domenica

A cura di don Vito De Vido (festa del Battesimo del Signore)

Tutti erano in attesa, Dio risponde nel Figlio. Sempre

La festa del Battesimo di Gesù celebra un’altra manifestazione di Dio

La festa del Battesimo di Gesù celebra un’altra “Epifania”, manifestazione, di Dio. La prima a Betlemme, quando il Messia si rivela essere non un Re potente che abita nei palazzi del potere, ma un bambino povero e all’apparenza insignificante nato in una stalla. La seconda sulle rive del fiume Giordano, quando il Messia si mostra solidale con i peccatori, quando si mette in fila con … Continua a leggere Tutti erano in attesa, Dio risponde nel Figlio. Sempre »

A cura di don Vito De Vido (solennità dell'Epifania)

Al riveder la stella provarono una grandissima gioia

Nessuna stella alla luce del giorno può essere vista; il buio è necessario alla fede

Se nelle feste del Natale abbiamo abbassato lo sguardo quasi a terra, nel luogo della mangiatoia, dove era stato deposto Gesù, il nostro sguardo oggi si spinge nel cielo buio dell’Oriente. Nell’oscurità i sapienti scorgono una nuova stella, che porta con sé l’annuncio della nascita di un grande Re. Non esitano a mettersi in cammino, a lasciarsi alle spalle case e affetti, certezze e comodità … Continua a leggere Al riveder la stella provarono una grandissima gioia »

A cura di don Vito De Vido (2ª domenica dopo Natale)

In principio

Accogliere la Luce che illumina le genti per poter donare luce

San Giovanni apre il suo Vangelo andando oltre alla cronaca della nascita di Gesù come invece ce la raccontano Matteo e Luca. «In principio». È la prima parola della Bibbia, contenuta nel libro della Genesi. Dio dal nulla creò il cielo e la terra. La prima di tutte le sue creature fu la luce. Dio disse: “sia la luce, e la luce cominciò ad esistere. … Continua a leggere In principio »

A cura di don Vito De Vido (Solennità di Maria Madre di Dio)

Lodiamo Dio, per tutto quello che abbiamo visto e udito

In un mondo che ha sempre più fretta, Maria ci insegna a custodire quello che abbiamo vissuto

Ancora una volta ascoltiamo il Vangelo della visita dei pastori alla grotta di Betlemme. Perché la Chiesa ci fa soffermare così spesso in pochi giorni sulla nascita di Gesù e su quel che attorno a quest’evento è successo? Penso sia perché si imprima bene nelle nostre menti e nei nostri cuori che Dio entra in questo mondo, in questa storia in maniera felpata, poco evidente, … Continua a leggere Lodiamo Dio, per tutto quello che abbiamo visto e udito »

A cura di don Vito De Vido (domenica della Santa Famiglia - anno C)

Imitare le virtù e l’amore della santa Famiglia

Guardiamo a Maria, Giuseppe e Gesù, affinché benedicano tutte le nostre famiglie

Se nel giorno del Natale tutta la nostra attenzione è per Gesù, oggi la Chiesa ci chiede di allargare lo sguardo a chi è più vicino e protagonista con il Bambino di queste festività: Maria e Giuseppe. Maria ha accolto il disegno di Dio fidandosi di quanto l’angelo le ha detto. Giuseppe, quando Maria gli ha detto quello che era successo, ha progettato di annullare … Continua a leggere Imitare le virtù e l’amore della santa Famiglia »

A cura di don Vito De Vido (Natale del Signore)

Una gioia che sarà di tutto il popolo

Ti annuncio una grande gioia: è nato per te Cristo Signore; è il tuo Salvatore. Affidati a Lui

Siamo giunti alla mèta, dopo il percorso del tempo d’avvento che ci ha fatto ascoltare le promesse dei profeti. L’invocazione più ripetuta in questo mese è stata: «Vieni!», «Vieni, Signore Gesù». L’attesa della sua nascita, certamente, ma un grido, un’invocazione che riempie tanti angoli del mondo, che riempie, o dovrebbe riempire ancora i nostri cuori. “Vieni, Signore Gesù, vieni presto tra noi”. Viviamo in tempi … Continua a leggere Una gioia che sarà di tutto il popolo »

A cura di don Vito De Vido (4ª domenica di Avvento - anno C)

Beata sei tu, Maria

Ci lasciamo prendere per mano da Maria, perché ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore ha detto

Il nostro cammino volge presto al termine: la mèta della nostra preparazione è alle porte. Ci lasciamo ancora una volta prendere per mano dalla Vergine Maria, perché ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto. La Chiesa ci fa presenta l’incontro tra due future madri: l’anziana Elisabetta e la giovane Maria. Si incontrano grazie alla notizia che l’angelo Gabriele consegna a Maria … Continua a leggere Beata sei tu, Maria »

A cura di don Vito De Vido (3ª domenica di Avvento - anno C)

Una gioia che nasce dal donare

Ci accorgiamo che Gesù non ha bisogno delle nostre cose, ma i poveri sì

Nel cammino di preparazione alle grandi feste della nostra fede troviamo sempre Giovanni Battista. La sua figura austera e lontana dai luoghi del potere affascina e spaventa. Spaventa perché il suo stile di vita è estremo. Vive di poco e niente, ha una voce potente da predicatore d’altri tempi, non cerca di piacere alla folla. E forse per questo affascina: perché egli si mostra per … Continua a leggere Una gioia che nasce dal donare »

A cura di don Vito De Vido (solennità dell'Immacolata Concezione di Maria)

Nulla manca a chi ripone in Dio la sua fiducia

Maria è limpida nel suo rapporto con Dio e con gli altri, i suoi occhi sono pieni della luce della fede

Il nostro cuore si rallegra nel celebrare oggi una delle numerosissime feste in onore di Maria. Nel tempo di Avvento incontriamo quella dell’Immacolata Concezione; tra poco più di tre settimane cominceremo l’anno nuovo sotto la protezione di Maria, che venereremo Madre di Dio. Ogni volta che sul nostro cammino troviamo la presenza di Maria, sentiamo che Lei ci prende per mano per condurci a Gesù. … Continua a leggere Nulla manca a chi ripone in Dio la sua fiducia »

A cura di don Vito De Vido (2ª domenica di Avvento - anno C)

Voi vedrete la salvezza di Dio

Non siamo noi a preparare la strada, ma è Lui che già si è aperto la strada verso di noi

L’esperienza fondamentale del popolo d’Israele è la Pasqua. Il passaggio del Mar Rosso sottolinea un prima e un dopo. Prima c’è l’Egitto, con la dura schiavitù e la speranza che presto Dio possa intervenire e liberarlo. Dopo il lungo cammino verso la Terra Promessa, quella terra in cui scorrono latte e miele (Es 3,8). Il popolo non lo sa, ma dovrà affrontare un cammino lungo … Continua a leggere Voi vedrete la salvezza di Dio »

A cura di don Vito De Vido (1ª domenica di Avvento - anno C)

Alzare lo sguardo

«La speranza non delude» (Rm 5,5), è come l’acqua di un fiume che scorre

Se camminiamo in uno dei nostri boschi siamo attirati dal gorgoglio dei ruscelli e dei torrenti, che ora dolcemente, ora con impeto scendono verso valle. L’immagine dell’acqua che dalla sorgente scende al mare è spinta continua a seguirne il corso a ritroso, per ritrovarci in alto, presso la fonte. Il tempo dell’Avvento, che oggi cominciamo, è costante invito a ritornare lì da dove tutto ha … Continua a leggere Alzare lo sguardo »

A cura di don Alessandro Coletti (Solennità di Cristo Re dell’universo - anno B)

Chi comanda?

Quale re darebbe la vita per un suo suddito? Solo Dio ci ama di un amore così grande

La festa che celebriamo oggi ci può suonare un po’ strana. Cristo “re”… Forse perché la mentalità moderna occidentale è un po’ allergica alle monarchie e la forma di governo, che quasi tutti noi sentiamo più congeniale alla nostra sensibilità, è la Repubblica; forse perché gli esempi di monarchie che vediamo sono un po’ poveri… nonostante sia una festa abbastanza moderna, almeno rispetto alla storia … Continua a leggere Chi comanda? »

A cura di don Alessandro Coletti (33ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Non siamo disarmati

Conoscenza, preghiera, ascesi e penitenza, la parola: quattro armi per vincere il male

Le letture di questa domenica affrontano il tema della fine ultima del mondo. I teologi direbbero il tema “escatologico”. Il mondo finirà… Non sappiamo quando; nessuno lo sa o può saperlo. Gesù è molto chiaro: non vale la pena credere a chi dichiara che il mondo finirà in una o in un’altra data: mentono, sono dei disonesti. Però il mondo finirà (ce lo dice anche … Continua a leggere Non siamo disarmati »

A cura di don Alessandro Coletti (32ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Dare tutto a Colui che dà senso a tutto

Dio è carità, ma a Dio non si fa la carità: non possiamo dargli i ritagli della nostra vita

C’è un modo di dire che mi pare sia un buon commento alle letture di oggi: “Il bene lo si compie con le chiacchiere dei ricchi e i soldi dei poveri”. Ed è vero… tante volte succede che le persone più povere, più umili, siano anche le più generose. Questo capita anche con le cose da fare… Quando c’è qualcosa da chiedere conviene sempre andare … Continua a leggere Dare tutto a Colui che dà senso a tutto »

A cura di don Alessandro Coletti (31ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Un amore non scontato

In paradiso si ama Dio con tutta la forza e ci si lascia amare senza barriere da Lui

Un Vangelo famoso, così famoso da rischiare di essere letto superficialmente. Il precetto dell’amore. Gli ebrei di leggi in ambito cultuale ne avevano centinaia: certo c’era il decalogo ma poi una serie di norme, di mitzvot le chiamavano, molto particolareggiate che toccavano tutta la vita delle persone: dall’alimentazione al vestiario, dai rapporti interpersonali al lavoro oltre, ovviamente, al culto in senso stretto. 613 regole addirittura. … Continua a leggere Un amore non scontato »

A cura di don Alessandro Coletti (30ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Scoprirsi malati, riscoprirsi guariti

Ogni miracolo è un segno che il Signore compie anche per noi: oggi Gesù può essere luce per noi

Se leggiamo il Vangelo, ma anche se ripensiamo alla liturgia, torna tante volte il tema della vista, della luce. Spesso Gesù si definisce o viene definito “luce”. Credo che tutti voi avrete partecipato alla veglia di Pasqua, la sera del Sabato Santo, vi ricordate? La chiesa totalmente buia, fuori si benedice il fuoco e si entra in chiesa con il cero pasquale… “Lumen Christi”, “La … Continua a leggere Scoprirsi malati, riscoprirsi guariti »

A cura di don Alessandro Coletti (29ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Desideri profondi e desideri da purificare

Non vergogniamoci dei nostri desideri, lasciamo che sia lui a purificarli e farli maturare

Non so che sentimenti ha suscitato in te la pagina di Vangelo di questa domenica? Secondo me, ci può lasciare più sereni, più impegnati e più fiduciosi… Più sereni, perché vediamo che le nostre fragilità, le nostre miserie sono state anche quelle degli Apostoli. Anche i discepoli, questi uomini straordinari e, per molti versi, straordinariamente fortunati che hanno passato qualche anno a stretto contato con … Continua a leggere Desideri profondi e desideri da purificare »

A cura di don Alessandro Coletti (28ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Per che cosa vogliamo giocarci la vita?

Le ricchezze sono utili, a volte sono indispensabili, ma non dobbiamo dimenticare mai che sono strumenti

Tutti noi abbiamo fatto l’esperienza, magari facendo una gita in montagna, di dover passare un fiumiciattolo o un torrente. Non c’è un ponte, ma non voglio bagnarmi i piedi o rischiare di scivolare. Il trucco lo conosciamo: butto delle pietre un po’ grandi in mezzo all’acqua e camminando o saltando su questi sassi passo tranquillamente dall’altra parte. Quelle pietre mi sono servite, sono state importanti… … Continua a leggere Per che cosa vogliamo giocarci la vita? »

A cura di don Alessandro Coletti (27ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Non perdere il gusto di guardare in alto

«Non perdiamo la speranza a causa dei nostri limiti, ma neppure rinunciamo a cercare la pienezza di amore»

Letture impegnative anche questa domenica. Parole chiare, dirette di Gesù che sono difficili da accogliere nella nostra vita e che perciò siamo tentati di addolcire o di dimenticare rapidamente. Alcuni farisei vogliono portare Gesù in una disputa cavillosa su quando sia lecito il ripudio; una lista dettagliata di casi, di cause, di distinzioni; i rabbini discutevano per ore: “In questo caso sì, in questo caso … Continua a leggere Non perdere il gusto di guardare in alto »

A cura di don Alessandro Coletti (26ª domenica del tempo ordinario - anno B)

Non chiudersi e non scandalizzare

Non chiudersi agli altri, ma accogliere; non scandalizzare, ma aiutarsi in una vicendevole edificazione

Il Vangelo di oggi ci da due belle indicazioni per essere cristiani: diciamole subito e poi analizziamole insieme nel Vangelo. Le indicazioni sono: “non chiudersi” e “non scandalizzare”… Non chiudersi agli altri, ma accogliere. Non scandalizzare, ma aiutarsi in una vicendevole edificazione. I discepoli di Gesù vedono un uomo che caccia demoni nel nome di Gesù pur non essendo uno dei discepoli e subito i … Continua a leggere Non chiudersi e non scandalizzare »