Centro Papa Luciani - Col Cumano, 1 dicembre 2018

“Facciamo che ci crediamo”

Convegno diocesano animatori 2018

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Dopo l’esperienza di avvio lavori dell’anno scorso – non certo un “anno zero” per la Pastorale dei Giovani di Belluno-Feltre, ma un punto di ripartenza sì – viene riproposto a livello diocesano un nuovo appuntamento di ritrovo tra tutti gli animatori dei giovani della nostra Chiesa seguendo l’invito “Facciamo che ci crediamo!”. Risulterà forse un po’ ridondante come titolo, se messo a confronto con quello dell’anno scorso (“Facciamo che ci mettiamo!”), ma di certo non vuole essere né ridondante né ripetitivo il significato dato all’iniziativa, significativamente posta nei primi mesi dell’anno pastorale.

Appena terminata la celebrazione del Sinodo dei Vescovi sui giovani, con tutto Il serio e impegnativo – e in certi casi vero – cammino di preparazione che esso ha comportato, ci si accorge sempre più, rintrecciando i fili, come il fatto di “crederci” e “crederci sul serio” risulta per i giovani tanto forte e incisivo nella misura in cui la cosa o la persona creduta è davvero credibile… non è un semplice gioco di parole ma un discorso serio sulla credibilità dell’essere cristiani come fondamento- senso, per dirla ancora col linguaggio dei giovani- che ci interpella tutti. E interpella soprattutto loro, gli animatori: vivere una fede che alimenta la vita proprio perché credibile e concreta diventa testimonianza.

A proporre un momento di riflessione l’invitato speciale sarà Alex Zappalà, un giovane siciliano di “Missio Giovani” che ormai da qualche anno presta servizio di accompagnamento e animazione missionaria a livello nazionale e che ringraziamo anticipatamente della sua presenza per raccontare come una fede credibile possa divenire davvero fonte di testimonianza, non solo in Africa e in America Latina, ma qui nel contesto delle nostre comunità cristiane.

Il Convegno è anche occasione di venire incontro alla richiesta di concretezza e formazione: varie saranno le informazioni e le proposte lanciate.

A tutti dunque è aperta questa possibilità: dai giovani animatori “alle prime armi” a chi ha esperienza maturata negli anni in una ricchezza di scambio e di condivisione sicuramente fecondi.

L’appuntamento allora è per sabato 1 dicembre, dalle ore 15 alla cena finale insieme.
A livello organizzativo è stato predisposto un apposito modulo on line di iscrizione riportato in calce all’articolo.

Non resta che dircelo: “facciamo che ci crediamo”e buon cammino! [Erredienne]

 

PER LE ISCRIZIONI CLICCA QUI