L'11 luglio a Zoppè di Cadore, il 12 luglio a Cortina

Festa della comunicazione in montagna

La presenza di Antonio Spadaro, direttore de «La Civiltà Cattolica»

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Torna la festa della comunicazione in montagna che «L’Amico del Popolo» organizza con il quotidiano «Avvenire» e che propone a tutti i suoi lettori. Il primo appuntamento sarà giovedì 11 luglio a Zoppè di Cadore e in Zoldo. Il programma prevede l’arrivo alle 9.15 a Zoppè di Cadore dove alle 9.30 il vescovo Renato Marangoni celebrerà la Messa per le 95 persone che si sono iscritte alla giornata e per quanti vorranno partecipare. Quindi ci sarà un incontro animato dal sindaco di Zoppè, Renzo Bortolot, dal Vescovo e dal direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. Dopo una breve passeggiata per ammirare il Pelmo, ci sarà la visita al Museo del paese. Nel pomeriggio trasferimento in Zoldo per vedere la bella chiesa di Pieve e il Museo del chiodo di Forno.

Venerdì 12 luglio a Cortina d’Ampezzo si terrà il secondo appuntamento della festa de «L’Amico del Popolo» e del quotidiano «Avvenire», dopo quello del giorno precedente vissuto a Zoppè di Cadore e in Val di Zoldo. Alle ore 18, nella Sala Cultura «Don Pietro Alverà» del Palazzo delle Poste, nell’ambito della rassegna letteraria ampezzana «Una montagna di libri», coordinata da Francesco Chiamulera, il gesuita padre Antonio Spadaro, direttore della rivista «La Civiltà Cattolica» e autore della prima intervista concessa da papa Francesco, presenterà il suo libro «La Chiesa in Cina. Come papa Francesco interpreta la nuova geopolitica globale» (Ancora Editrice), avvalendosi anche della presentazione del direttore di «Avvenire», Marco Tarquinio.