Iscriviti alla giornata di formazione della Caritas diocesana

Terza Giornata mondiale dei poveri

La speranza dei poveri non sarà mai delusa

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Domenica 17 novembre, XXXIII del Tempo ordinario, sarà celebrata la III Giornata Mondiale dei Poveri, che avrà come tema “La speranza dei poveri non sarà mai delusa”. Partendo dalle parole del Salmo 9 il Papa afferma che esse sono di grande attualità: “esprimono una verità profonda che la fede riesce a imprimere soprattutto nel cuore dei più poveri: restituire la speranza perduta dinanzi alle ingiustizie, sofferenze e precarietà della vita”. Nella prima parte del messaggio il Papa descrive il panorama delle nuove schiavitù a cui sono sottoposti milioni di esseri umani: le famiglie costrette a lasciare la loro terra per cercare forme di sussistenza altrove; orfani che hanno perso i genitori o che sono stati violentemente separati da loro per un brutale sfruttamento; giovani per i quali è reso difficile l’accesso al lavoro da politiche miopi; vittime di tante forme di violenza e umiliate nel loro intimo; i milioni di immigrati vittime di tanti interessi nascosti e strumentalizzati per  uso politico; i tanti emarginati e senza tetto; quanti sono costretti a vivere e lavorare nelle discariche per sopravvivere.

Dinanzi ad un quadro così impressionante, risalta l’azione di Dio a favore dei poveri e la confidenza che essa genera, la certezza che Dio non abbandona, e questo richiama alla speranza. Il Papa cita i verbi che nella Scrittura indicano l’agire di Dio in favore dei poveri: Dio ascolta, interviene, protegge, difende, riscatta, salva. “Non è mai possibile eludere il pressante richiamo che la Sacra Scrittura affida ai poveri. Dovunque si volga lo sguardo, la Parola di Dio indica che i poveri sono quanti non hanno il necessario per vivere perché dipendono dagli altri. Sono l’oppresso, l’umile, colui che è prostrato a terra. Gesù si è identificato con essi.

Poi il Papa passa a considerare l’impegno dei cristiani, in occasione della Giornata Mondiale, ma “soprattutto nella vita ordinaria”. Si tratta di essere”testimoni della speranza cristiana nel contesto della cultura consumistica e dello scarto” incontrando i poveri e accompagnandoli “non per qualche momento carico di entusiasmo, ma con un impegno che continua nel tempo”. Per questo il Papa invita quanti si dedicano ai poveri a non limitarsi alla prima necessità materiale, ma ad iniziare con loro “un vero dialogo fraterno”, perché i poveri hanno bisogno di Dio e del suo amore, reso visibile dalla testimonianza di persone che vivono accanto a loro.

 

Che cosa fare?

Prestare attenzione ai servizi caritativi già presenti nel territorio e riflettere su come rendere più efficace l’azione di incontro e di accompagnamento dei poveri all’interno delle nostre comunità. A questo fine assume un significato particolare la Giornata di formazione diocesana Caritas che si terrà al Centro Papa Luciani sabato 16 novembre.

La Giornata di formazione diocesana Caritas

Sabato 16 novembre a partire dalle 8,45 al centro Papa Luciani di Santa Giustina Bellunese si svolgerà la Giornata di formazione diocesana per operatori e volontari della Caritas e delle diverse realtà solidaristico-caritative presenti nelle parrocchie e nel territorio. In sintonia con la Giornata Mondiale dei Poveri si rifletterà sul tema “La comunità cristiana profezia di speranza”. Interverranno il Vescovo Renato Marangoni e Paolo Valente, direttore della Caritas di Bolzano-Bressanone e delegato della Commissione Caritas Nordest.

 

Modalità di iscrizione