Insieme verso il Natale

Un’esperienza di collaborazione tra parrocchie vicine

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel pomeriggio di sabato 23 novembre i locali del grest della parrocchia di Lozzo di Cadore si sono animati grazie alla presenza di quasi un centinaio di bambini e ragazzi accompagnati dai loro catechisti e da molti genitori e animatori.

Invitati dal nostro vescovo Renato che quest’anno ci ha chiamati a consolidare il rapporto tra parrocchie della stessa convergenza foraniale e a sperimentare nuove forme di collaborazione, il  consiglio pastorale parrocchiale di Lozzo di Cadore unitamente a quello che rappresenta tutti i paesi dell’Oltrepiave( Vigo, Laggio, Pelos e Lorenzago) hanno lavorato insieme ed a è nata l’idea di proporre lo stesso itinerario in preparazione al Santo Natale. Un cammino che riguarda ogni nostra comunità e anche ciascuno di noi, perché chiede di impegnarci tutti ad accogliere, a conoscere, a diventare amici e a crescere nella comunione non solo con Gesù che viene, ma anche nella Chiesa, che è la comunità allargata dei cristiani.

“INSIEME VERSO IL NATALE”  è questo lo slogan scelto per questo Tempo di Avvento, che ci invita a vivere l’attesa del Natale domandandoci e approfondendo il significato di quell’ “insieme”, cioè il sentirsi e l’essere Chiesa.

Uno stesso cartellone con una grande corona d’avvento che racchiude i campanili di tutte le parrocchie coinvolte in questa iniziativa, sarà presente in ciascuna delle chiese. Domenica dopo domenica, aiutati dai diversi slogan che rappresentano le principali caratteristiche della Chiesa sognata e voluta da Gesù,  saremo invitati ad essere dei cristiani che si sentono e costruiscono una comunità, una Chiesa viva.

Sabato pomeriggio i bambini e ragazzi del catechismo si sono quindi ritrovati tutti insieme e, aiutati dai catechisti, dai genitori e animatori, hanno realizzato ciascuno una corona dell’Avvento da portare a casa. Ogni famiglia potrà   prepararsi al Santo Natale intorno a questo segno dell’attesa di Gesù  che viene a illuminare la nostra vita e a riscaldare il nostro cuore. Il pomeriggio si è concluso con una bella e buona merenda per tutti.  Se all’inizio c’era qualche timore e preoccupazione nel fare questa proposta di esperienza comune, alla fine tutti ne sono rimasti entusiasti. Possiamo dire di aver vissuto la “sinodalità”, quel “camminare insieme” fatto di condivisione e fraternità. Ci auguriamo che questo sia solo il primo passo di una collaborazione che potrà essere solo positiva perché insieme si cammina meglio.

Margherita Baldovin