25 - 31 luglio 2020

“Mi casa es tu casa!”

Cammino giovani Assisi-Loreto

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Dopo tanto cammino…scoprire che la mia casa diventa la tua casa.

Con questo augurio di profonda ricerca di ospitalità del cuore vogliamo intraprendere una nuova avventura che, ancora una volta, ci farà fare strada. Partendo simbolicamente da quella piccola costruzione dove morì il grande Francesco e che ora è custodita in un’imponente basilica ai piedi di Assisi, ai giovani della nostra diocesi è chiesto di raggiungere un’altra casa, dall’altra parte dell’Appennino, in riva all’Adriatico, dove la tradizione vuole che la casa di Maria si sia adagiata su di un colle diventando per secoli meta di incessanti pellegrinaggi: Loreto. Un percorso antico, fra due case, nel sereno paesaggio umbro-marchigiano, in compagnia di altri giovani donne e giovani uomini a cui non piace solo camminare – questo non è un semplice trekking – ma vivere un momento in cui, perché no, i piedi si saldano col cuore.

L’invito dunque da sabato 25 luglio a venerdì 31 a un evento che ormai raggiunge la sua terza edizione di cui sotto è possibile trovare le informazioni salienti. L’organizzazione è adesso all’opera per definire il tutto: non potremo essere tantissimi (massimo 50) per tante ragioni logistiche e non è ancora possibile fornire ulteriori dettagli. A quello rimandiamo a un momento successivo. Basti sapere che le iscrizioni inizieranno il 12 aprile (giorno di Pasqua) per concludersi fino a esaurimento posti.

A presto!

L’equipe organizzativa del Cammino

LE TAPPE DEL PERCORSO*

LUGLIO 2020
25         Belluno – Assisi – Colfiorito**
26         Colfiorito – Muccia
27         Muccia – Tolentino
28         Tolentino – Macerata
29         Macerata – Recanati – Loreto
30         Loreto
31         Loreto – Belluno**

* Il tracciato, che insiste sulla parte conclusiva dell’antica via Lauretana, può avere alcune variazioni nelle tappe: per ulteriori informazioni rimandiamo a http://www.camminilauretani.eu/it/
** Tratto percorso in autobus

ALCUNE NOTE TECNICO-LOGISTICHE
  • la proposta è rivolta a massimo 50 giovani-adulti (18-30 anni) della nostra Diocesi come iniziativa forte della Pastorale dei Giovani. Vuole essere un’opportunità significativa di riflessione e di ricerca, oltre che di fraterna condivisione.
  • Il cammino consta poco più di 100 km e richiede opportunamente un minimo di preparazione e spirito di adattamento. Il clima estivo imporrà di camminare al mattino (la partenza sarà di conseguenza) per giungere all’arrivo della tappa verosimilmente a ora di pranzo.
  • Prevediamo che lungo ogni tappa, dopo la partenza comune, ognuno “cerchi il proprio passo” moderandolo su quello degli altri…non siamo dei solitari. La partenza (simbolica) alla Porziuncola di Assisi e l’arrivo alla Santa Casa di Loreto permetteranno di comprendere cosa significhi essere accolti e “fare casa”.
  • È ormai prassi consolidata fare un incontro introduttivo all’esperienza con tutte le indicazioni tecniche e logistiche all’inizio dell’estate non appena sono chiuse le iscrizioni.
  • Ormai come gli anni scorsi avremo il supporto di un mezzo di appoggio oltre che la fortuna di alcune figure adulte di riferimento.

 

PAGAMENTO

La quota – leggermente ritoccata rispetto all’anno scorso – comprende trasporti, vitto, alloggi presso le varie strutture, assicurazione e altre spese di viaggio per un totale di 300 (trecento) euro da versare attraverso:
BONIFICO BANCARIO intestato a DIOCESI BELLUNO-FELTRE Unicredit Banca
IBAN IT34U0200811910000005263523
Causale: Mi casa es tu casa 2020
Per la definitiva conferma dell’iscrizione si richiede il pagamento di una caparra di 100 (cento) euro da effettuare entro il 31 maggio: giova forse ribadire come tale quota, una volta versata, NON verrà restituita in ogni caso.
Il saldo entro e non oltre il 1 luglio.

 

ISCRIZIONI

Segue il modulo (le iscrizioni saranno attive dal giorno 12 aprile)

 


LANCIAMO UNA SFIDA
Ancora una cosa: a tutti coloro che hanno vissuto già una o due volte il cammino e intendono partecipare ancora, lanciamo una sfida: invitare personalmente un amico, un’amica nuovi che, per tante ragioni che la vita riservs, si sentono, in certo qual modo, “bisognosi di Casa”… In tal modo, potremo allargare ulteriormente la ricchezza del gruppo e far apprezzare la bellezza di questa esperienza di camminare (ospitandoci) gli uni con gli altri!