Un piccolo "pellegrinaggio" del SAE a Valle di Cadore

Nel ricordo di don Emilio e di Ennio

Presenti amici di Biella e Rovigo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

13 settembre. Questo ultimo “pellegrinaggio” settembrino a Valle di Cadore sulla tomba del fondatore del Gruppo SAE di Belluno don Emilio Zanetti, che ogni anno viene ripetuto, è stato più fortunato e più partecipato del solito… Infatti la giornata era fantastica, con quella luminosità che solo a settembre le nostre Dolomiti sanno donarci. Si sono poi aggiunti due amici soci del SAE nazionale – rispettivamente di Biella e di Rovigo, amici di Ennio Dal Farra, indimenticabile testimone sapiente e innamorato dell’ecumenismo – desiderosi di conoscere la terra di don Emilio, che è stato una voce importante del movimento ecumenico italiano e che è spesso nominato e ricordato anche nelle varie sessioni del SAE nazionale.

i due amici sono stati “in pellegrinaggio” – così hanno definito questo viaggio in provincia di Belluno – anche in Alpago, nel cimitero di Cornei, per salutare Ennio Dal Farra, perché tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere Ennio non possono dimenticarlo.

Un particolare ringraziamento a don Giuseppe Bratti, direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale dell’ecumenismo e del dialogo interreligioso, che ci ha accompagnati a Valle di Cadore, dettando una riflessione durante la preghiera ecumenica che si è svolta nel cimitero a Valle di Cadore.

La giornata di sole ha regalato infine il panorama tra le montagne del Cadore, per “gustare” un caffè prima del ritorno.

Annalisa Prinzivalli