Sabato 13 aprile alle 18.00, presso la «Società nuova» di Belluno

Preghiera comune tra cristiani e islamici

Presenti l’imam della provincia di Belluno Hassan Frague e il Vescovo Renato Marangoni

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sabato 13 aprile alle 18, presso la cooperativa «Società nuova» di Belluno (via Lungardo 76), alcuni cristiani e musulmani della provincia di Belluno si incontreranno, assieme ad alcuni giovani profughi e richiedenti asilo ospiti della comunità, per pregare. All’incontro, organizzato dal Movimento dei Focolari con la comunità musulmana della provincia e dall’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, prenderanno parte l’imam della provincia di Belluno Hassan Frague e il Vescovo di Belluno-Feltre, Renato Marangoni.

Saranno proclamati, prima in arabo e poi in italiano, alcuni versetti coranici, attenti all’educazione religiosa e al rispetto del luogo dove il credente si trova. Verrà letto poi il Vangelo del giorno (che nella domenica delle Palme, di cui sabato 13 si celebra la vigilia, comprende anche l’ingresso di Gesù in Gerusalemme prima della sua passione, morte e risurrezione), in italiano e nelle lingue che usano gli ospiti. Il commento dei testi sarà affidato al Vescovo e all’imam.

L’incontro, aperto a tutti coloro che intendono affidare all’unico Dio la costruzione della pace in una «Società nuova», conformemente al nome e agli obiettivi della comunità che ospita, costituisce un’altra sosta nel cammino che le comunità islamiche e cristiane della provincia di Belluno hanno iniziato da qualche anno, con la Marcia della pace il giorno dell’Immacolata del 2015 per reagire all’attentato del Bataclan a Parigi. Da allora è iniziato un viaggio del dialogo, di cui un’altra tappa è stata mercoledì 3 con la proiezione al cinema Italia del film «Porto il velo, adoro i Queen» sulla condizione delle donne musulmane nate in Europa.