Conferenza pubblica con esperti di livello internazionale

Psicologia e neurobiologia della decisione e affermazione

Giovedì 2 maggio alle ore 18 presso lo IUSVE di Mestre

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La Fondazione “Progetto Uomo”, il Centro Italiano di Solidarietà (Ceis) e la Società italiana di psicoterapia emozionale (Sipe) organizzano per giovedì 2 maggio alle ore 18.00 presso l’Istituto Universitario Salesiano Venezia, in via dei Salesiani 15 a Mestre una conferenza pubblica del prof. Godehard Stadtmüller, che parlerà del ruolo dell’appartenenza utile e necessaria a prendere decisioni.

Per dare indicazioni su tale questione, don Gigetto De Bortoli è riuscito a coinvolgere – oltre al già citato Stadtmüller – altri accademici di fama internazionale, per un incontro e un tavola rotonda. Essi sono:

  • Fabrizio Chezza, dell’Università Popolare, specialista in Naturopatia, esperto sulle cellule del corpo umano e in particolare del cervello, che darà indicazioni nell’ambito biologico;
  • Enrico Facco, dell’Università di Padova, medico specialista in Neurologia che ha lavorato pure nell’ospedale di Feltre, che è fra i migliori conoscitori di quanto avviene nella coscienza in stato di coma profondo e porterà quindi alle radici delle decisioni;
  • Ernesto Gianoli, salesiano, psicoterapeuta dell’orientamento integrato presso lo Iusve di Mestre, che è un esperto nell’orientamento professionale ed esistenziale.

Papa Francesco, nell’ultima parte dell’esortazione “Christus vivit”, in cui accoglie gli esiti del Sinodo dedicato ai Giovani, ha particolarmente insistito su questo problema giovanile: quello delle decisioni e della coerenza, che è possibile e piacevole solo se è fatta con il senso di appartenenza e rivolta a un obiettivo alto, agli altri e dentro un noi. In questo ambito si colloca la proposta in oggetto.

 

Scarica la locandina della conferenza