Per l'animazione dei ritiri dei ragazzi in preparazione ai sacramenti

Volontari per il Centro Papa Luciani

Nuove forze per l’anno pastorale 2018-2019

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Centro Papa Luciani è un’opera che è stata voluta e sostenuta dalla nostra Chiesa locale per «curare la formazione culturale, morale e spirituale delle popolazioni bellunesi, specialmente dei giovani», come si scriveva nello Statuto del 1984. Lo scopo non è cambiato, ma i tempi sì, perché ora non ci sono più le suore.

Ancor più che nel passato, il Centro oggi ha bisogno dell’aiuto dei laici per l’animazione dei ritiri in preparazione alla cresima e all’Eucaristia di prima comunione. Già dall’autunno 2017 un bel gruppo di 24 giovani (e meno giovani) si è offerto per questo servizio, con un certo impegno, ma soprattutto con soddisfazione. Una giovane di 21 anni ha scritto: «Poter aiutare nella realizzazione dei ritiri al Centro per me è stato un grandissimo regalo!». Evidenziava la novità di «laici che si mettono in gioco per mantenere vivo il Centro e per essere Chiesa “al posto” e sullo stesso piano di consacrate: penso che questo sia un bellissimo esempio di quanto noi laici siamo partecipi nel costruire la Chiesa di Gesù… Parlare con i bambini e i ragazzi mi ha insegnato che importante è la fede e l’amore sincero nei loro confronti che, come me, provano a diventare un po’ più cristiani di ieri».

È ora di pensare ai prossimi mesi, cercando nuove forze per l’anno pastorale 2018-2019. Non sono necessarie particolari competenze teologiche: chi è stato animatore di un gruppo giovanile in parrocchia o in un’associazione, sa che cosa significhi guidare un gruppo di bambini o di ragazzi o di adolescenti. Il ritiro a Col Cumano non è un momento di catechesi: si vuole soprattutto di condurre i ragazzi in un’esperienza di fede e di Chiesa. Non è un problema di contenuti da trasmettere (lo hanno già fatto i catechisti in parrocchia), ma di un’esperienza di Chiesa da far vivere prima della celebrazione dei sacramenti. Lo scorso anno si diceva così ai volontari: «non bisogna accatastare altra legna, ma bisogna accendere il fuoco».

Gli interessati possono contattare il Centro: direttore@papaluciani.it – tel. 0437 858324.