Archivi della categoria: Un’omelia della Domenica

5ª domenica del tempo ordinario - anno B

«Gesù guarì molti, affetti da varie malattie»

a cura di don Ezio Del Favero

Febbraio: purificazione e fertilità Siamo nell’antica Roma. Il mese di febbraio indica la “purificazione” – dal verbo latino “februare” – e conclude l’anno: con il mese di marzo inizierà il nuovo anno, nuovo come la rinascita primaverile. “Februa” erano gli strumenti che servivano a purificare i corpi, il panno di lana con cui si bagnava il sangue delle vittime sacrificali, le focacce di farro tostato … Continua a leggere «Gesù guarì molti, affetti da varie malattie» »

4ª domenica del tempo ordinario - anno B

«Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!»

a cura di don Ezio Del Favero

Un uomo è disperato nero… La tradizione popolare è ricca di leggende che parlano del diavolo e della lotta atavica tra bene e male, Dio e il demonio. Una di queste leggende racconta: «Un povero padre di famiglia, disperato, una notte venne a patti con il diavolo, che gli disse: “Io ti faccio vivere trent’anni, pieno di ogni ricchezza, però quando muori l’anima me la … Continua a leggere «Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!» »

3a domenica del tempo ordinario - anno B

«Vi farò diventare pescatori di uomini»

a cura di don Ezio Del Favero

Il profumo oltre il mare In una leggenda giapponese si racconta di un pescatore che viveva solo in una capanna vicino al mare. La sua vita scorreva lenta e monotona, ma il suo animo era sereno e soddisfatto. Un giorno, come al solito, si era recato con la sua barca in un bellissimo posto dove, oltre a una ricca pesca, poteva deliziare il suo sguardo … Continua a leggere «Vi farò diventare pescatori di uomini» »

2a domenica del tempo ordinario - anno B

«Rabbì dove dimori?» – «Venite e vedrete»

a cura di don Ezio Del Favero

Sono andata e ho visto! Racconta una giovane: «Grazie a un viaggio missionario in Tanzania ho capito cosa voglia dire andare in un posto per vedere e non solo per guardare da turista. Serve tanto coraggio per lasciare la propria vita e immergersi in una realtà sicuramente più difficile, nella sofferenza giornaliera, nel dolore, nell’incertezza del domani! Ho imparato cosa voglia dire prendere coraggio e … Continua a leggere «Rabbì dove dimori?» – «Venite e vedrete» »

10 gennaio 2021 – Battesimo del Signore

In te mi sono compiaciuto

a cura di don Ezio Del Favero

Come una cerimonia d’iniziazione Penso all’Africa, come anche in varie tribù nel mondo, dove si svolgono dei riti che sanciscono il passaggio all’età adulta. Ad esempio, il rito d’iniziazione più importante nella società dei Kabye (Togo) è rivestito dall’“Evala”, una lotta rituale che segna il passaggio dei giovani maschi alla fase di maturità. L’Evala è un rituale complesso ed è costituito da una serie di … Continua a leggere In te mi sono compiaciuto »

Epifania del Signore

L’uomo, questo cercatore mai appagato

a cura di don Giorgio Aresi

Come vedi tutto è consueto In quest’ingorgo di vita e morte Ma mi rattristo, io sono lieto Di questa pista di voglia e sorte Di questa rete troppo smagliata Di queste mete lì da sognare Di questa sete mai appagata Di chi starnazza e non vuol volare (F.Guccini, Lettera, 1996) Qualcuno ha detto che i testi di Guccini dovrebbero entrare nei testi di letteratura delle … Continua a leggere L’uomo, questo cercatore mai appagato »

2a domenica dopo Natale - anno B

La luce di Dio: ragione e cuore

a cura di don Giorgio Aresi

Kant avrà avuto anche qualche difetto, potrà risultare un po’ insopportabile con la sua precisione (dicono che i vicini di casa regolassero gli orologi sulle sue uscite quotidiane sempre puntuali), e si può pensare quasi tutto di quest’uomo che ha dato da soffrire a qualche studente, ma non si può negare che fosse tutto tranne che banale. E queste sue parole lo dimostrano: «Abbi il … Continua a leggere La luce di Dio: ragione e cuore »

Natale di nostro Signore Gesù Cristo

C’è una parola per te

a cura di don Giorgio Aresi

C’è una parola per te, che sei smarrito e confuso «C’è una parola per te uomo e donna del mio tempo che ti senti smarrito, come se la vita e la storia fossero una confusione senza senso. Una parola per te che ti sei convinto che le domande serie non hanno risposte, che i cammini degli umani sono sentieri interrotti che non portano da nessuna … Continua a leggere C’è una parola per te »

4a domenica di Avvento - anno B

Un Dio che cerca un posto nella nostra vita

a cura di don Giorgio Aresi

Un’immagine mi ritorna spesso alla memoria, quasi nella nostalgia di un tempo che non torna: il ricordo di volti, sguardi, persone incrociate quando lasciavo l’Università per riprendere la metropolitana e il treno, nel ritorno a casa come in queste sere d’inverno, quando lasciavi proprio la Cattolica e già la sera era calata, e avvolto quasi sempre in quella nebbia che abbiamo imparato a respirare sin … Continua a leggere Un Dio che cerca un posto nella nostra vita »

3a domenica di Avvento - anno B

L’amore non pretende, la Verità non siamo noi

a cura di don Giorgio Aresi

In stracarichi tranvai Accalcandoci insieme, Dimenandoci insieme, Insieme barcolliamo. Uguali ci rende una uguale stanchezza. […] Per incerte strade, tra vortici bianchi Camminiamo, uomini accanto a uomini […] Urtandoci coi gomiti, Diciamo scusa o non diciamo niente. […] Avare, sorde parole ci scambiamo. […] Ognuno per conto suo, […] Secondo un proprio itinerario Senza conoscerci l’un l’altro Noi, sfiorandoci l’un l’altro, Andiamo… Evgenij Aleksandrovic Evtusenko, … Continua a leggere L’amore non pretende, la Verità non siamo noi »

2a domenica di Avvento - anno B

Il cammino per la vita passa nel deserto

a cura di don Giorgio Aresi

Fa pensare quello che questo giovane ha vissuto, raccontando della morte di sua nonna: «Le volte in cui mi sono trovato a fare la notte in ospedale, mi ha preso una paura feroce che tutto quello che di lei avevo davanti, e di riflesso anche di me, potesse scomparire nel nulla. Perciò facevo di tutto per scappare via da certe domande sulla vita, e appena … Continua a leggere Il cammino per la vita passa nel deserto »

1a domenica di Avvento - anno B

Lo dico a tutti: vegliate!

A cura di don Giorgio Aresi

Il blocco del sito diocesano (16-30 novembre) non ci ha permesso di ringraziare come si sarebbe dovuto don Paolino Rossini, che ha offerto la traccia della sua omelia domenicale dal mese di giugno fino alla festa di Cristo Re: abbiamo tutti apprezzato il suo stile piano, la sua parola semplice ed efficace. Con la prima domenica di avvento il testimone passa a don Giorgio Aresi, … Continua a leggere Lo dico a tutti: vegliate! »

Solennità di Cristo Re - Anno A

Gesù Cristo Re continua a identificarsi con i piccoli

a cura di un parroco di montagna

È la domenica di Cristo Re. Attenzione però che il Re, che viene con potenza e siede su un trono di gloria per giudicare tutti i popoli, resta sempre Gesù di Nazaret. Il Re-giudice resta sempre quel Gesù che abbiamo conosciuto, senza smentirsi. Quale potenza ha? Quella dell’amore: del dono di sé e di un amore disinteressato. Gesù resta sempre colui che fu perseguitato, crocifisso, … Continua a leggere Gesù Cristo Re continua a identificarsi con i piccoli »

33.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

I talenti di Gesù sono compiti e responsabilità

a cura di un parroco di montagna

Fa un po’ pena quel tale che è definito infedele, cattivo e buono a nulla… al contrario degli altri due, che trafficano i talenti ricevuti e sono capaci di raddoppiarli. Precisiamo intanto che la parabola non intende incentivare l’azzardo e neanche l’accumulo delle ricchezze. Non ha niente a che vedere con il gioco in borsa. I talenti della parabola non sono soldi né capitali e … Continua a leggere I talenti di Gesù sono compiti e responsabilità »

32.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

Può capitare di addormentarsi

a cura di un parroco di montagna

Sembra più un racconto fiabesco che una parabola seria, ma in realtà il discorso è serio, anzi è decisivo! Il gruppo ciarliero e vivace delle amiche degli sposi, le lampade ad olio dei tempi antichi, la notte buia da illuminare, i ritardi quando non c’erano né orologi né fretta… Ebbene, il gruppo delle ragazze è diviso: le previdenti sono sagge e le non previdenti, senza … Continua a leggere Può capitare di addormentarsi »

Solennità di tutti i Santi

Tutti i Santi

a cura di un parroco di montagna

Le Beatitudini sono come un decreto solenne, emanato dall’alto del Monte. Questo decreto è destinato non solo ai discepoli (seduti in prima fila), non solo al popolo giudaico (che si affolla attorno a Gesù), ma a tutti indistintamente. Destinatari di questo proclama non sono coloro che vivono già in una condizione di benessere, ma coloro che sono ben lontani dalla beatitudine: poveri, sofferenti, malati, peccatori … Continua a leggere Tutti i Santi »

30.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

Il grande comandamento

a cura di un parroco di montagna

«Qual è il grande comandamento?». Per cominciare, non pensiamo al comandamento come una pietra che cade dal cielo e sfracella le persone! La parola usata non è Legge (comandamento-legge, cioè nomos in greco), ma entolè che vuol dire “parola da vivere”, parola saggia di cui merita far esperienza. Infatti la prima parola è “amerai” … non “devi!”. Amerai è parola che dà motivazioni, dà futuro, … Continua a leggere Il grande comandamento »

29.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

Non si può? Posso? Mi lasci?

a cura di un parroco di montagna

«Si può o non si può? Posso? Mi lasci?». Sono domande frequenti di figli ai genitori, di studenti a scuola, di cittadini all’autorità statale… Domande che ammettono una risposta sola: sì o no! Di questo tipo è la domanda a Gesù posta dai farisei: «È lecito o no pagare le tasse a Cesare?». Gli erodiani erano favorevoli al dominio di Roma. Al contrario gli zeloti, … Continua a leggere Non si può? Posso? Mi lasci? »

28.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

L’invito di Dio è per tutti

A cura di un parroco di montagna

Con il Vangelo non ci si annoia mai. Ci sono sempre fatti inaspettati, che incuriosiscono e portano a farsi molte domande. C’è una grande festa di nozze. Non sono nozze qualsiasi: lo sposo è il figlio del Re. Chiunque guarda come un sogno la possibilità di parteciparvi come invitato. Ma gli invitati rifiutano. Per loro non è una cosa importante. Hanno altro da fare. C’è … Continua a leggere L’invito di Dio è per tutti »

27.ma domenica del tempo ordinario - Anno A

La vigna è il suo popolo

a cura di un parroco di montagna

La vigna di Dio è un argomento frequente nella Bibbia. La vigna (o, se vogliamo, l’orto di Dio) è il suo popolo. I profeti ripetono, con monotonia, che Dio lo coltiva con cura ma i risultati non ci sono. Da una parte l’amore premuroso del Signore e dall’altra un tradimento continuo. Abbiamo letto Isaia nella prima lettura: «Or dunque, uomini di Giuda e abitanti di … Continua a leggere La vigna è il suo popolo »