A Domegge di Cadore, venerdì 22 febbraio, ore 18.00

Laudato si’ – Laudato qui

Un dibattito tra il Vescovo e don Luigi Ciotti sull’abitare la terra

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Parlare di ambiente, di salvaguardia del creato, non è uno sfizio, ma è un’urgenza. I fenomeni estremi che l’autunno scorso hanno pesato sul nostro territorio sono un eloquente segnale di allarme.

In un dibattito annunciato per venerdì 22 febbraio 2019 alle ore 18.00 presso la Sala “San Giorgio” a Domegge di Cadore, vengono interpellati sul tema don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e Presidente di Libera, e mons. Renato Marangoni, Vescovo di Belluno-Feltre. Suggestivo il titolo del dibattito: “Abitare la terra, nostra casa comune: Laudato si’- Laudato qui”. Il richiamo all’enciclica di papa Francesco non è causale, perché quel documento magisteriale è stato attento alle istanze del mondo scientifico e della ricerca rispetto agli squilibri ambientali e alla crisi sociale in atto. Le associazioni organizzatrici dell’incontro intendono quindi interpellare il Vescovo e don Ciotti – alla luce di quanto sta succedendo nel mondo e di quanto è successo tra le nostre montagne a fine ottobre – su che cosa significhi per tutti noi una conversione socio ambientale.

L’incontro è inserito in una serie di confronti sul futuro del nostro territorio, promossi da una fitta lista di Associazioni: Cipra Italia, Wwf O.A. Terre del Piave, Mountain Wilderness, Italia Nostra sezione di Belluno, Libera Cadore presidio “Barbara Rizzo”, Ecoistituto Veneto “Alex Langer”, Comitato Peraltrestrade Carnia-Cadore, Gruppo Promotore Parco del Cadore. I precedenti incontri di approfondimento hanno riguardato il futuro delle foreste devastate dalla tempesta Vaia (7 dicembre 2018), il cambiamento climatico e le sue ripercussioni sul bosco fragile (18 gennaio 2019) e le priorità nella gestione e manutenzione dei corsi d’acqua montani nel contesto post-alluvione (28 gennaio).