Venerdì 21 al “Don Bosco” di Belluno

Ritrovarsi in festa

I 130 giovani dopo il cammino verso Roma

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

E’ bello partire, ma è altrettanto bello ritrovarsi: è quello che una buona parte dei 130 partecipanti al Cammino diocesano “Si-nodo verso Roma 2018” hanno vissuto nella serata di venerdì 21 settembre presso i locali dell’Oratorio “Don Bosco” di Belluno. Il lasso di tempo di oltre un mese che separa dal rientro a casa da quest’esperienza – per tutti significativa – non ha scalfito il senso di un gruppo che, proprio camminando, si è sempre più saldato. Una saldatura frutto di tanta condivisione, di una stessa strada, di incontri importanti… Un impasto analogo alla vicenda dei due discepoli di Emmaus: stanchi da una delusione che ha “incastrato” il loro passo, lungo la via hanno incontrato Qualcuno che ha rivelato una strada nuova scaldando loro il cuore. Allora è lecito chiedersi: “Che cosa ha scaldato il cuore dei nostri ragazzi lungo il cammino sulle strade della Francigena?”. Questa domanda, posta nei gruppi di condivisione, ha richiamato il nucleo di una vicenda che per ciascuno, anche se con sfaccettature diverse, ha mosso i passi ma di certo anche il cuore, motore di vita ma anche di grandi domande…

La visione di due video significativi (uno di questi un vero e proprio cortometraggio realizzato da uno dei giovani partecipanti) e lo scorrere di tante immagini, insieme al clima di festa e alla cena condivisa hanno davvero scaldato il cuore di chi ha visto questi nostri giovani riprendere il proprio passo. Forse sempre lo stesso ma anche un po’ più saldo.

erredienne