La preparazione in cinque punti della diocesi

Si preparano i Giorni dello Spirito e di comunità

In vista dei primi giorni di Quaresima

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Consiglio pastorale diocesano ha riproposto, per l’inizio della Quaresima 2018, i Giorni dello Spirito e di comunità: si terranno in ogni comunità parrocchiale i tre giorni successivi al mercoledì delle ceneri (14 febbraio), cioè il 15, il 16 e il 17 febbraio prossimi. La verifica che è stata fatta ha indicato, per la prima edizione, quella del 2017, ne ha evidenziato l’opportunità di riproporla, con le stesse caratteristiche e modalità diffuse lo scorso anno. Per ognuna delle tre sere sono proposti tre momenti: l’ascolto e la preghiera, la condivisione su una problematica o tematica odierna (a partire dai video che saranno resi disponibili su www.chiesabellunofeltre.it/cultura/), un momento di convivialità con uno spuntino o un pasto sobrio. Ognuno di questi atti è pensato come modulare, cioè completo in se stesso: le persone possono scegliere di partecipare al momento che preferiscono.

Nella lettera che il Vescovo Renato Marangoni ha diffuso per richiamare l’iniziativa, egli sottolinea come i tre giorni non vadano confusi o sovrapposti ad altre iniziative, pur lodevoli, di celebrazioni o pratiche di pietà.

 

E a proposito dei partecipanti, il Vescovo fa notare come «l’invito alla gente deve essere, sì, motivato, ma soprattutto suscitare la libera adesione delle persone: conta molto il passaparola, l’invitarsi a vicenda per conoscenza e amicizia, oltre che l’avviso fatto nelle domeniche precedenti e nel mercoledì delle ceneri». In questa fase di preparazione si tratta, per le parrocchie, di individuare le persone disponibili a recarsi agli incontri di presentazione:

  • 15 gennaio, Agordo, Centro parrocchiale, ore 20.30;
  • 16 gennaio, canonica di Longarone, ore 20.30;
  • 20 gennaio, Belluno-Cavarzano, in sala parrocchiale, ore 15.30;
  • 22 gennaio, Tai di Cadore, in sala parrocchiale, ore 20.30;
  • 23 gennaio, Seminario di Feltre, ore 20.30.

In questi incontri sarà distribuito il materiale cartaceo, già predisposto, mentre i video, come già detto, saranno fruibili da tutti sul sito web della diocesi. A questi incontri parteciperà il Vescovo e alcuni membri del Consiglio pastorale diocesano e degli Uffici diocesani: ogni rappresentante delle parrocchie potrà scegliere l’incontro nel luogo e nell’orario che gli è più consono.

La lettera del vescovo suggerisce infine di «aggiungere persone nuove a quelle che hanno preparato l’incontro l’anno scorso». A ogni parrocchia o a più parrocchie che già collaborano insieme e che proporranno unitariamente l’iniziativa spetta di applicarlo localmente con apporti ritenuti più attinenti, ma si suggerisce di non tradirne lo spirito e la dinamica con cui è stato predisposto.

Giuseppe Bratti