Funerale venerdì pomeriggio a Castellavazzo

In morte di don Cesare Vazza

Si è spento martedì 8 gennaio a Feltre

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nato a Codissago, allora in comune di Castellavazzo, il 1° ottobre 1932, figlio di Giacomo e di Polla Onorina, don Cesare Vazza è stato ordinato presbitero il 5 luglio 1959 a Castellavazzo dal vescovo Gioacchino Muccin, da lui tanto stimato.

Nei primi anni di ministero, è stato vicario cooperatore a Cesiomaggiore dal 1959 al 1962 e poi a Sedico dal 1962 al 1963. Quindi è stato nominato parroco di Perarolo di Cadore dal 1963 al 1970. Successivamente è passato a Caviola dal 1970 al 1990 e poi è stato fatto arciprete di Cadola dal 1990 al 2000. Trasferito a La Valle Agordina vi rimase parroco dal 2000 al 2009. Infine è stato cooperatore parrocchiale di Castellavazzo, Podenzoi e Codissago e di seguito assistente religioso presso la Casa di Riposo di Longarone sino alla fine del 2017. Per il complicarsi delle condizioni di salute è stato accolto presso la Casa di Riposo “Padre Kolbe” di Pedavena. Qualche giorno fa è stato ricoverato all’ospedale di Feltre, dove si è spento la mattina dell’8 gennaio 2019.

Oltre al ministero di parroco, don Cesare ha svolto anche il servizio di insegnante di religione nella scuola e ha sempre coltivato la sua grande passione per la lettura, divorando libri di ogni genere. Amava scrivere e spesso interveniva su bollettini locali e su L’Amico del Popolo e su Papa Luciani Humilitas con scritti puntuali e originali. Si è dedicato a conoscere e approfondire  la persona e l’opera di papa Albino Luciani, di cui era grande estimatore, così come di altre figure significative di vescovi e preti.

La Messa esequiale sarà celebrata venerdì 11 gennaio alle ore 15.00 nella chiesa parrocchiale di Castellavazzo. Seguirà la sepoltura nel cimitero di Codissago.