Don Diego Bardin inizia il servizio come vicario episcopale per i beni temporali

Mandati di ministero

Don Graziano sarà delegato per il diaconato permanente; don Emanuele in servizio a San Vittore

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Come già annunciato durante l’estate, con decreto del 7 gennaio (prot. 10/20), il Vescovo ha formalizzato la nomina di don Diego Bardin, per la durata di cinque anni, come vicario episcopale per i beni temporali. A don Diego viene pertanto conferita «la potestà esecutiva ordinaria prevista dal diritto per quanto riguarda questo settore particolare della vita della nostra Chiesa diocesana». Sarà suo onere sostenere l’Economo diocesano nell’amministrare i beni dell’Ente-Diocesi e, in collaborazione con il Vicario generale che è il moderatore della curia diocesana, sovraintendere al settore amministrativo. Curerà inoltre il rapporto con le parrocchie e gli altri enti ecclesiastici nell’ambito dei beni temporali, tutelandone la corretta utilizzazione. Infine gli è affidata l’amministrazione degli enti diocesani locati a Feltre, tra i quali il Seminario vescovile, del quale rimane Rettore.

Il vicario generale don Graziano Dalla Caneva (decreto prot. 3/20) assume anche l’incarico di Delegato del Vescovo per il diaconato permanente, in sostituzione di don Sergio Dalla Rosa. Suo compito sarà accompagnare la formazione permanente, pastorale e spirituale, degli attuali diaconi che vivono in diocesi e promuovere le vocazioni a tale ministero, coordinando il discernimento sulla loro attitudine e seguendo il percorso dei candidati e la loro formazione: è stata per questo recentemente istituita la Scuola triveneta di formazione al diaconato permanente che ha sede a Zelarino e collabora con la Facoltà teologica del Triveneto. A don Graziano viene chiesto inoltre un contributo perché il ministero del diaconato permanente nella nostra diocesi trovi la sua giusta collocazione, «secondo le linee e gli orientamenti pastorali che si stanno portando avanti e le indicazioni maturate a livello di Conferenza Episcopale Triveneto».

Si ricorda infine che da qualche giorno don Emanuele Gusella ha lasciato le parrocchie di Sedico, Roe e Bribano. Ora, domiciliato presso il Santuario dei Santi  Vittore e Corona in Feltre, offre collaborazione al Santuario stesso e alle parrocchie limitrofe.