Archivio Tag: don Claudio Centa

Pagine di storia della Chiesa locale

Quando il vescovo non aveva voce in capitolo

Il giuspatronato riservava la scelta dei parroci ai nobili o al popolo o ai canonici

Abbiam visto nella puntata precedente che solo molto tardi i vescovi cominciarono ad esser nominati dal Papa. Lo stesso vale per i parroci: nei secoli passati era tutt’altro che scontato che fosse il vescovo a poter scegliere i parroci. Vi era un istituto canonico chiamato giuspatronato, che riservava la scelta dei parroci o a nobili, o a ecclesiastici o alla popolazione locale. Accadeva nel Medioevo … Continua a leggere Quando il vescovo non aveva voce in capitolo »

Pagine di storia della Chiesa

Roma vs Venezia per la nomina di un vescovo di Feltre

Ma Giovanni Robobello (1491-1494) non volle mai mettere piede in diocesi

Cosa di più scontato per il fedele di oggi che a nominare i vescovi sia il Papa. Ma si tratta di una prassi che ha fatto tardi la sua comparsa: il Papa cominciò in maniera limitata a riservare a sé le nomine dei vescovi alla fine del Duecento, e fu nel corso del Trecento, durante il periodo della loro residenza ad Avignone, che i Papi … Continua a leggere Roma vs Venezia per la nomina di un vescovo di Feltre »

Pagine di storia della Chiesa

Il vescovo che lasciò Feltre esacerbato da ingiurie e calunnie

Era nato a Venezia, ma i suoi genitori erano originari di Cogul di Vallada

Giovedì mattina, nella cattedrale di Belluno il vescovo emerito monsignor Giuseppe Andrich rende grazie a Dio per i suoi venti anni di ordinazione episcopale. In tale occasione mi piace ricordare quel suo conterraneo che gli fu in parte predecessore, per aver retto la diocesi di Feltre a metà del Settecento: Giovanni Battista Bortoli. Nacque a Venezia il 21 luglio 1695, ma i suoi genitori, Cipriano … Continua a leggere Il vescovo che lasciò Feltre esacerbato da ingiurie e calunnie »